Reverse Charge, Pellet ed Evasione dell’IVA: possibili effetti dell’emendamento Muroni

image: Reverse Charge, Pellet ed Evasione dell’IVA: possibili effetti dell’emendamento Muroni

In vista della discussione parlamentare per la conversione in legge del Decreto Legge 34/2020 (DL Rilancio), la deputata ambientalista On. Rossella Muroni ha presentato l’emendamento numero 119.038 con cui propone di estendere il meccanismo del reverse charge (riguardante l’IVA) nella compravendita di pellet di legno con possibili significativi effetti sul mercato italiano.

“Il nostro emendamento recepisce le istanze della filiera legno-energia di una necessaria e ineludibile lotta all’evasione fiscale e al contrasto delle frodi – ha spiegato l’Onorevole R. Muroni – salvaguardando allo stesso tempo gli operatori del settore che sono danneggiati dai fenomeni elusivi”.

AIEL, Associazione italiana energie agroforestali, che da tempo ha avviato un confronto su questo tema con le istituzioni e le autorità preposte, accoglie con soddisfazione l’iniziativa della parlamentare che intende correggere il progressivo aumento dei fenomeni di evasione ed elusione fiscale dell’IVA sul pellet registratosi dopo il 2015, quando la Legge di bilancio ha portato l’IVA sul pellet dal 10 al 22%.

Il Reverse Charge permetterebbe di correggere il fenomeno dell’evasione dell’IVA sul pellet ma come?

In vista della discussione parlamentare per la conversione in legge del Decreto Legge 34/2020 (meglio conosciuto come DL Rilancio), l’On. Rossella Muroni (Leu) ha presentato l’emendamento 119.038 con cui propone di estendere il meccanismo del reverse charge alla compravendita di pellet di legno da riscaldamento.

Il reverse charge o inversione contabile è un particolare metodo di applicazione dell’IVA che consente di effettuare l’inversione contabile della suddetta imposta direttamente sul destinatario della cessione del bene o della prestazione di servizio, anziché sul cedente.

Facciamo un passo indietro: triangolazioni, elusione, evasione, competizione sleale.

Per chi non ne avesse cognizione, molto spesso i prezzi del pellet al consumo particolarmente bassi sono frutto di importazioni caratterizzate dal mancato versamento dell’IVA da parte della ditta che effettua la “triangolazione” fra il fornitore Europeo ed il rivenditore italiano, il quale – a volte ignaro, a volte meno – paga “regolare” fattura con la specifica dell’imponibile e dell’IVA. Con questo sistema alcune aziende riescono a far “sparire” anche 60-80 cent di Euro dal prezzo di un sacco di pellet da 15 Kg.

Questo fenomeno è esploso dopo il 1° Gennaio 2015 quando è stata introdotta l’aliquota ordinaria al 22% anche per il pellet di legno che prima godeva di un’aliquota speciale al 10%. Il cambiamento fu subito visto come un’opportunità di illecito e facile guadagno, pertanto, in poco tempo il mercato del pellet fu messo a soqquadro dai soliti furbetti, a discapito delle storiche aziende. Risultato: un mercato pervaso una una totale assenza di trasparenza e diffuso senso di incertezza, competizione sleale e fraudolenta di aziende che – eludendo l’IVA – possono pagare di più i produttori e rivendere i prodotti di importazione a prezzi più concorrenziali.

Possibili effetti dell’emendamento: la concorrenza leale è una chimera?

In un mercato nazionale caratterizzato da un consumo complessivo annuo di oltre 3 milioni di tonnellate, di cui almeno 2,6 milioni di tonnellate di provenienza estera, si stima che fra le 750.000 e 1 Milone di tonnellate siano commercializzate senza il versamento dell’imposta sul valore aggiunto, per un valore economico annuo stimabile fra i 38 e 50 milioni di Euro, a cui si aggiunge un ulteriore mancato gettito di tassazione indiretta che è ipotizzabile ritenere altrettanto ampio.

Estendendo il meccanismo del reverse charge anche ai prodotti di pellet di legno, tutti gli operatori della filiera saranno in grado di tornare ad un regime di leale concorrenza, garantendo un recupero di gettito importante per l’erario, di fatto a costo zero.

Fonte immagine: https://www.facebook.com/muronirossella

Condividi

Diventa RIVENDITORE Pelletit

ENTRA OGGI NEL NETWORK PELLETIT

  • Visibilità: inserisci la tua attività nel portale per raggiungere più clienti nella tua zona
  • Offerte dedicate: ricevi le offerte in tempo reale da importatori e distributori per acquistare pellet migliore al miglior prezzo

Sei un PRIVATO?

SCOPRI I RIVENDITORI PELLETIT

Vuoi ricevere aggiornamenti sui prezzi del pellet al dettaglio nella tua provincia?

Gratis e senza impegno!